Un Amore Eterno

U n Amore può durare in eterno, oltre la memoria terrena, Taj Mahal ne è la dimostrazione. Situato ad Agra, nell'India settentrionale (stato di Uttar Pradesh), Taj Mahal è un mausoleo fatto costruire nel 1632 dall'imperatore moghul Shah Jahan in memoria della moglie persiana Arjumand Banu Begum, per mantenere una delle quattro promesse che aveva fatto alla moglie quando ella era ancora in vita.

I lavori di costruzione del mausoleo iniziato nel 1632 e terminarono nel 1654. Il Taj Mahal venne costruito utilizzando materiali provenienti da ogni parte dell'India e dell'Asia: il marmo bianco dal Rajasthan; il diaspro dal Punjab; la giada e il cristallo dalla Cina; i turchesi dal Tibet; i lapislazzuli dall'Afghanistan; i zaffiri dal Sri Lanka; la corniola dall'Arabia. L'unico materiale locale utilizzato fu l'arenaria rossa che decora le diverse strutture del complesso.

Il complesso architettonico del Taj Mahal si compone di cinque elementi principali: il darwaza (portone), il bageecha (giardino), il masjid (moschea), il mihman khana ("casa degli ospiti", chiamata anche jawab) ed infine il mausoleum ovvero la tomba di Shah Jahan.

Il complesso tombale venne realizzato in modo tale da essere accessibile da tutti e quattro i punti cardinali, attraverso il fiume Yamuna (nord), due portali secondari (est e ovest) ed uno principale (sud). Entrando dal portone principale ci si trova nella parte iniziale del charbagh. All'interno del giardino, che misura 300 x 300 metri, si trovano aiuole di fiori, canali d'acqua che riflettono l'immagine del Taj e viali alberati.

Alla fine dell'asse centrale del giardino si trova la tomba. Ad ovest della tomba è situata la moschea. Costruita in arenaria rossa, è l'edificio che santifica il complesso ed è il luogo di culto dei pellegrini. Ad est della tomba si trova invece il cosiddetto jawab ("risposta"), edificio utilizzato come casa per gli ospiti e costruito come gemello della moschea, in modo da rispettare la simmetria architettonica.

Il mausoleo è l'unico edificio interamente rivestito di marmo bianco: gli altri hanno solo alcuni elementi decorativi di questo materiale, ma sono rivestiti quasi totalmente di roccia arenaria rossa locale. In ogni altro edificio, infatti, il marmo bianco è utilizzato per evidenziare le cupole e le aperture per mezzo della differenza cromatica tra il marmo e la roccia arenaria, riuscendo in questo modo a riprendere gli elementi architettonici e ad esaltarli. L'ingresso al mausoleo è segnato da quattro enormi portali (detti iwan) di base rettangolare sovrastati da volte. Al centro del mausoleo è posta una stanza principale ottagonale che contiene i cenotafi di Shah Jahan e di Mumtaz Mahal e al di sotto della quale è posta un'ulteriore stanza minore contenente le tombe vere e proprie dell'imperatore e di sua moglie. 

La costruzione del mausoleo è simbolica: il massiccio plinto quadrato sottostante rappresenta il mondo materiale, la cupola circolare la perfezione della divinità e la forma ottagonale della struttura (l'ottagono è visto come forma intermedia tra il quadrato ed il cerchio) l'uomo, punto di giunzione tra i due mondi (materiale e spirituale).

Il portale ha nell'architettura islamica un'importanza particolare: esso rappresenta il punto di transizione tra il clamore del mondo esterno e materiale e la pace e la tranquillità dello spazio sacro e spirituale interno.

AgraIndiaAsiavacanzecittàtutti

Ti potrebe anche interessare

Non solo cioccolata

uniViaggi

Perugia, fondata dagli Etruschi (XI e X secolo a.C.), non è famosa solo per la cioccolata ( Eurochocolate ), ma si presenta come un piccolo gioiello tutto da scoprire con...

Le colline del Chianti

uniViaggi

La zona collinare del Chianti è compresa tra fra le province di Firenze, Siena e Arezzo. Considerata da sempre il “cuore della Toscana” il Chianti è un continuo alternarsi di...

Andiamo a Quel Paese

uniViaggi

Il Titolo è quello di un film ambientato in Sicilia nel paesino di Rosolini (provincia di Siracusa), antico borgo feudale sviluppatosi in oltre due secoli: feudo del vasto territorio di...