Paestum

P aestum, antica città della Magna Grecia, si trova in provincia di Salerno a circa 100km da Napoli. Il suo sito ha origine remotissime che si perdono nella preistoria, il massimo splendore (dal 560 a.C. al 440 a.C.) fu raggiunto sotto i greci che la fondarono intorno al 600 a.C. col nome di Poseidonia. In questo periodo furono eretti la cosiddetta Basilica (540 a.C.), il Tempio di Cecere (500 a.C.) ed il Tempio di Nettuno (460 a.C.). Nel 273 a.C. passò sotto i romani che costruirono importanti opere pubbliche: il Foro, il Tempio della Pace e l’anfiteatro. Con la realizzazione da parte dei romani di due importanti arterie di comunicazione, la via Appia e la via Popilia, iniziò il declino di Paestum tagliata fuori dalle grandi rotte commerciali.

Di Paestum sono rimasti fino a nostri tempi la cinta muraria, quasi totalmente conservata ad eccezione delle 28 torri che sono state distrutte o ridotte a ruderi. La via Sacra, lastricata con grossi blocchi di calcare che conserva ancora il solco lasciato dal passaggio delle ruote dei carri. Il Foro, una piazza rettangolare, una volta fiancheggiato da vari edifici pubblici e religiosi e botteghe e cinto su tre lati almeno da un porticato su un piano leggermente rialzato.

I tre templi di ordine dorico, dedicati a Hera e Athena, sono ancora i buone condizione: la cosiddetta Basilica (Tempio di Hera I) ha nove colonne sui fronti e diciotto sui lati. Singolare particolarità, fra tutti i monumenti dell'architettura dorica, è il collarino del capitello decorato di foglie baccellate e talvolta contornate sulla curva dell'echino da una fascia di fiori di loto e di rosette. Il Tempio di Nettuno (Tempio di Hera II) è il più grande fra i 3 templi. L'edificio mostra le forme dell'ordine dorino classico, simile in questo al Tempio di Zeus di Olimpia. Viene considerato come l'esempio più perfetto dell'architettura dorica templare in Italia e in Grecia. Il Tempio di Cecere (Tempio di Athena) è il più piccolo dei tre e presenta colonne doriche nel perisitilio e ioniche nella cella.
Interessante è anche la visita al Museo Archeologico Nazionale di Paestum (dove sono esposti i reperti rinvenuti nelle aree che circoscrivono Paestum) ed il Museo di Hera Argiva.

PaestumItaliaEuropaviaggio mistoborgotutti

Ti potrebe anche interessare

Rimini

uniViaggi

Rimini è il cuore pulsante della Riviera Romagnola e assieme con altre due città della sua provincia, Riccione e Cattolica, è una delle mete più famose del turismo balneare italiano...

Sagrada Familia

uniViaggi

Il Temple Expiatori de la Sagrada Família (Tempio Espiatorio della Sacra Famiglia), o più semplicemente Sagrada Família, è uno dei principali simboli di Barcellona, il capolavoro dell'architetto Antoni Gaudí....

Napoli sotterranea

uniViaggi

Nelle di profondità delle vie del centro storico di Napoli, si trova un mondo, ancora non del tutto esplorato,  isolato nella sua quiete millenaria, il vero cuore di Napoli,...