Un Paradiso nel Pacifico

L a più grande tra le Isole del Vento della Polinesia Francese, situata nell'arcipelago delle Isole della Società nella parte meridionale dell'Oceano Pacifico è Tahiti. Di origine vulcanica, alta e montuosa, circondata da barriere coralline, Tahiti è stata celebrata da pittori e scrittori e da sempre è stata identificata come la porta d'ingresso di questo angolo di Paradiso nel Pacifico. Un Paradiso tutto da esplorare tra le acque cristalline del suo mare, le lagune e la barriera corallina oppure avventurandosi nella natura lussureggiante dell'entroterra tra fiori di ibisco ed il profumo di tiarè.

La capitale Papeete, si trova sulla costa nord-occidentale. Originariamente colonizzata dai polinesiani tra il 300 e l’800, l'isola di Tahiti è stata proclamata colonia francese nel 1880. Fin dall'arrivo nel lontano 1767 del primo europeo (il capitano di marina inglese Samuel Wallis), Tahiti è sempre apparsa come un paradiso in terra le cui caratteristiche principali sono la natura rigogliosa ed il popolo sempre felice e sorridente.

Tahiti è dominata dalle due montagne Orohena (2241 metri) e Mairenui (1300 metri), che scendono verso spiagge di sabbia finissima circondate, a loro volta, dalla barriera corallina immersa in un mare cristallino. Lungo la costa si possono trovare tante incantevoli spiagge dove rilassarsi, ammirare il panorama e godersi le limpide acque. Uno spettacolo sono anche le immersioni, la vita sotto la superficie del mare si presenta ricca di un’enorme varietà di pesci di tutte le dimensioni; molto praticato anche lo snorkeling. E’ possibile osservare da vicino le razze, i delfini e gli squali (considerati dalla popolazione locale la reincarnazione degli antenati), le eleganti tartarughe e le megattere che nel periodo da luglio a novembre, vengono a partorire e ad allevare i loro piccoli.

Chiunque ami lo sport può praticare anche il windsurf, il kitesurf, il paddle oppure il surf. Sono presenti a Tahiti più di trenta località ideali per praticare questi sport, i più famosi nel mondo sono: Teahuppo, Taapuna e Maraa. Per chi ama praticare attività meno faticose può effettuare un tour a bordo di catamarani o yacht di lusso alla scoperta di baie nascoste ed atolli. Oppure fare escursioni alla vicina isola di Moorea, situata a 17 chilomentri e raggiungibile con appena 40 minuti di traghetto.

L'interno dell'isola di Tahiti offre scenari e luoghi da Paradiso dell’Eden. Molti sono gli itinerari da percorrere a piedi, in mountain bike o in auto 4x4. In mezzo alla natura, tra montagne lussureggianti ricoperte da bambù giganti e alberi del pane, si possono scoprire cascate semi nascoste e siti sacri. Da fiori di tiarè si produce il famoso olio di Monoi, simbolo della bellezza polinesiana, a questo prodotto è dedicato anche la Route du Monoi, un percorso in 22 tappe lungo la costa dell'isola tra piantagioni di tiarè, giardini botanici, laboratori artigianali, atelier, profumerie e anche Spa dove provare di persona l'efficacia dell'olio sul corpo e sui capelli. Altri luoghi da visitare sono One Tree Hill o il belvedere La Maroto soprattutto al tramonto da cui è possibile scrutare con profonda ammirazione questo Paradiso nel Pacifico.

Da novembre ad aprile è la stagione delle piogge, il mese più piovoso è gennaio. Agosto è il mese più secco. Le temperature medie sono comprese tra 21 °C e 31 °C con piccole variazioni stagionali. La temperatura minima e massima registrata sono tra i 16 °C ed i 34 °C.

PapeetePolinesiaOceaniarelaxvacanzemaretutti

Ti potrebe anche interessare

Candela

uniViaggi

Il piccolo paese di Candela sorge su due colline: San Rocco e di San Tommaso. Il suo sviluppo è legato al fiume Ofanto che divide il paese dal versante lucano...

La Città Fortezza

uniViaggi

Se la Città Alta e la Città Bassa possono essere considerate il cuore antico e moderno di Bergamo, la Città Fortezza rappresenta il simbolo di potere...

Cagliari

uniViaggi

Racchiusa tra l’azzurro del Golfo degli Angeli e le rocce di calcare bianco, sorge la città di Cagliari. Ha origine antichissime, i Fenici furono i principali frequentatori del porto...