il Carnevale

N ato negli anni trenta dell’Ottocento, quando la borghesia importò dall'Europa la moda di tenere balli e feste mascherate, molto in voga a Parigi, il Carnevale di Rio de Janeiro, non è stato solo il primo e più famoso dei Carnevali brasiliani, ma è il più conosciuto in tutto il Mondo. Si celebra ogni anno 40 giorni prima di Pasqua e festeggia l'inizio della Quaresima.Se agli inizi si presentava come una festa de rua (festa di strada) a volte violenta, nel corso degli anni si passò all’uso delle maschere, che erano confezionate in cera o cartone simulando caricature o musi d'animali per arrivare poi alle fantasias (costumi carnevaleschi). Quanto alla musica carnevalesca, dapprima non aveva un suo stile ben definito, poi con l'arrivo dei balli in maschera di tipo europeo divenne più sofisticata. Agli inizi del Novecento nascono i matiné, i balli all'aria aperta, i concorsi per la donna più bella, per il costume più bello e per i migliori ballerini. Il carnevale cresce d'anno in anno, diventando parte integrante della realtà culturale brasiliana. In quest'epoca apparvero le sfilate di carri allegorici promosse da Associazioni carnevalesche come os Cordões (i Cordoni), in pratica i precursori delle attuali  Escolas de Samba (Scuole di Samba) perché già possedevano musica propria, esibivano il proprio stendardo ed erano diretti dal fischietto del maestro. La prima musica composta esclusivamente per il carnevale è O abre ala, la marcia di Chiquinha Gonzaga, che divenne elemento importantissimo nella storia culturale brasiliana.Oggi, le scuole di Samba sono il fulcro del Carnevale e contrariamente a quanto generalmente si pensa, non si tratta di scuole dove s'insegna a ballare la Samba. Sono, invece, associazioni rionali che ad ogni carnevale sfilano nel  Sambodromo per vincere lo Stendardo d'oro. Si presentano nel Sambodromo suddivise in varie ali, ciascuna delle quali conta centinaia di sambisti. Ogni ala indossa un proprio costume che racconta un pezzo della storia relativa al "Samba Enredo", il tema scelto dalla scuola per partecipare al concorso. Tra le ali si posizionano giganteschi carri allegorici che continuano il racconto. La batteria (banda musicale) accompagna tutta la sfilata senza un attimo di sosta. Insieme con la batteria interviene il puxador do samba, cioè il cantante che dall'inizio alla fine della sfilata interpreta ininterrottamente il Samba Enredo.E' uno spettacolo indimenticabile, esempio vivo della più pura tradizione carnevalesca brasiliana.

Rio de Janeiro, Sambodromo, BrasileAmerichedivertimentocittàcoppiegaygiovanisingle

Ti potrebe anche interessare

Il Vademecum del Piccolo viaggiatore

uniViaggi

Consigli degli esperti del Bambino Gesù per un'estate senza rischi. Finita la scuola, parte la stagione delle vacanze. Qualsiasi sia la destinazione, le famiglie possono rendere più sicuro e sereno...

Napoli esoterica

uniViaggi

I misteri di Napoli non solo si trovano solo nei suoi sotterranei ma anche in superficie all’aperto alla luce del sole: la Cappella Sansevero , oggi sconsacrata, ospita capolavori...

Il Carnevale di Putignano

uniViaggi

Il Carnevale di Putignano è senza dubbio uno dei carnevali più datati d'Europa; inoltre è anche il più lungo in assoluto: inizia infatti il 26 dicembre, giorno di Santo Stefano...