Radda in Chianti

N el Chianti classico, sulle colline che occupano il tratto iniziale della valli dell'Arbia e della Pesa, è situato il paese medievale di Radda in Chianti.


Di antichissime origini, l’area intorno a Radda risulta abitata fin dal 2000 a.C. Vide la nascita della società feudale tra il IX e X con il conseguente incastellamento dei villaggi vicini. Il primo documento certo in cui si cita Radda è un diploma del 1002 in cui l'imperatore Ottone III confermava la donazione fatta dalla Contessa Willa in favore della Badia Fiorentina.

Sotto l'influenza di Firenze, Radda fu la sede della Lega del Chianti e del podestà inviato da Firenze, come testimonia lo splendido Palazzo del Podestà. Costruito nel XV secolo, il palazzo fu quasi completamente distrutto nel 1478 durante la seconda guerra aragonese. Alla ricostruzione post 1478 appartengono le finestre del primo piano. L'edificio venne ampliato nel XVIII secolo quando venne realizzato il secondo piano e le carceri. Sulla facciata esterna principale sono murati numerosi stemmi (51) dei vari podestà che si sono avvicendati nel corso del tempo.

Il paese conserva la pianta medievale caratterizzata da stretti vicoli che sbucano nella piazza del paese dove si affaccia la Chiesa di San Niccolò, di origine romanica, la caratteristica facciata, della quale l'edificio era sempre rimasto privo, fu realizzata tra il 1926 e il 1930, su progetto di Carlo Coppedè. Poco distante dalla piazza si trova la Ghiacciaia Granducale, costruita alla fine del 1800 per conservare la neve e trasformarla in ghiaccio.

Radda in Chianti nel XV secolo aveva una notevole importanza strategica; questo portò la repubblica di Firenze a dotare il borgo di una struttura difensiva in muratura. Una prima cerchia di mura venne realizzata già nel XIV secolo ma fu dopo le guerre aragonesi che si potenziarono le strutture difensive, specialmente dopo il 1478, quando Radda venne conquistata e saccheggiata. Delle mura oggi rimangono dei brevi tratti e alcune torri, la meglio conservata è quella che prospetta sui giardini pubblici.

Radda in ChiantiItaliaEuropaenogastronomicorelaxborgotutti

Ti potrebe anche interessare

La Festa dei Ceri

uniViaggi

La festa dei Ceri si svolge ogni anno il 15 maggio, alla vigilia della festa del Santo patrono di Gubbio Sant’Ubaldo Baldassini. I Ceri sono tre alti e pesanti...

Costa Rei

uniViaggi

Non lontano da Cagliari (60 km) si trova il litorale di Costa Rei che si estende da Capo Ferrato a Cala Sinzias. Il suo panorama cambia continuamente, spiagge e dune...

Sci di fondo tra le Dolomiti

Redazione

Dobbiaco, in val Pusteria, è in posizione strategica, situata sull'incrocio tra le più importanti vie di comunicazione che portano da Venezia fino alla Baviera e dalla Valle dell'Adige alla Valle...